I soldi svizzeri creano il caos climatico

e minacciano la sopravvivenza dei Masai.
Kenya

A causa dei cambiamenti climatici e del disboscamento diffuso in tutto il mondo, anche in Kenya la stagione delle piogge è sempre più inattendibile e il suolo nelle zone collinose è compromesso dall’erosione. I cattivi raccolti sono la regola anziché l’eccezione. Molte famiglie contadine sono fortemente indebitate non solo a causa dei costi per la scuola e per la salute, bensì anche degli investimenti costosi in sementi ibride, concimi e pesticidi. Spesso le persone hanno a malapena ciò che serve loro per vivere e talvolta quello che hanno non basta nemmeno per sfamarle. L’emergenza sanitaria del coronavirus ha aumentato la corruzione, la violenza da parte della polizia e le limitazioni della libertà di stampa. Gli elevati costi per la scuola e per la salute e la distruzione crescente delle risorse vitali naturali causata dallo sfruttamento eccessivo e dai cambiamenti climatici contribuiscono all’indebitamento di gran parte della popolazione. La crescente carenza di acqua, di terreni coltivabili fertili e di superfici di pascolo causa conflitti violenti tra i gruppi nomadi che vivono di pastorizia e la popolazione sedentaria contadina. I cambiamenti climatici causano già innumerevoli crisi:

Ecco cosa puoi fare
  • La tua banca ha definito criteri in materia di diritti umani per la scelta dei partner finanziari?

    O criteri di esclusione che evitano investimenti in affari che non rispettano l’ecologia e l’etica? Chiedi alla tua banca se dispone di una strategia di disinvestimento per liberarsi delle quote in imprese coinvolte nella promozione, nel commercio e nella lavorazione di vettori energetici fossili (per es. carbone, gas naturale e petrolio).

  • Ecco cosa facciamo noi

    Meno disboscamenti, più salute: La maggior parte della popolazione rurale in Kenya cucina ancora in modo tradizionale, sul fuoco vivo, ciò che nuoce alla salute e al clima. Il progetto sulla promozione dei focolari efficienti di Sacrificio Quaresimale fornisce un valido aiuto in questo contesto.

    Molte persone nelle zone rurali cucinano ancora in modo tradizionale. Il fumo che ne deriva ha conseguenze catastrofiche per la salute: ogni anno in Kenya si registrano circa 22 000 decessi causati da malattie alle vie respiratorie. Inoltre, i fuochi necessitano di molta legna da ardere. Sacrificio Quaresimale ha dunque sviluppato un progetto per la promozione di focolari efficienti.

    Un focolare efficiente necessita del 60 per cento di legna da ardere in meno rispetto al metodo tradizionale. Ciò consente di guadagnare tempo e denaro da investire in altre attività. La cottura, inoltre, è più rapida e pulita e il rischio di incidenti con bambini è diminuito notevolmente.

    Meno legna da ardere significa anche meno tagli di alberi, che sono importanti per il riassorbimento di CO2. Quest’ultimo rimane dunque nel terreno e non è rilasciato nell’atmosfera a seguito della combustione. Finora sono stati installati circa 14 000 focolari efficienti dal punto di vista energetico, consentendo un risparmio di 60 000 tonnellate di CO2 dal 2013.

     

  • Ecco cosa puoi fare

    Sostieni il nostro lavoro con una donazione, affinché la popolazione del Kenya, del Brasile e di altri paesi del Sud faccia valere i propri diritti e possa combattere le conseguenze dei cambiamenti climatici a livello comunale, nazionale e internazionale. Grazie per il tuo dono!

Quale impatto hanno i nostri consumi nel resto del mondo?